I campi di applicazione della Block-Chain

By Luglio 25, 2017Sicurezza

La block-chain spesso associata al Bitcoin, ovvero la moneta virtuale basata su scambi peer-to-peer e crittografia inventata nel 2009, è un registro digitale incorruttibile progettato per registrare non solo le transazioni finanziarie ma anche tutti i beni di valore.

La block-chain sfrutta la tecnologia peer-to-peer ed è stata ideata originalmente per permettere la circolazione della moneta Bitcoin, ma solo in seguito si è cominciato a esplorare utilizzi alternativi; estrapolandola infatti da questo contesto, può essere utilizzata in tutti gli ambiti i cui è necessario uno scambio tra più persone o gruppi.

La principale caratteristica è la sicurezza elevata del protocollo che permette di distribuire le transazioni, non solo finanziarie, su più nodi evitando in questo modo l’utilizzo di una risorsa centrale (ad esempio un server) e appoggiandosi su un network di nodi decentralizzato. I nodi coincidono con i computer connessi in rete, in questo modo, il sistema, evitando un unico punto centrale di controllo, è meno vulnerabile da attacchi informatici e ogni partecipante può verificare la validità della catena delle transazioni.

Attraverso la block-chain è possibile creare un nuovo modello economico in cui non saranno più necessari degli intermediari per effettuare le transazioni; si può utilizzare per scambiare atti legali, titoli e azioni e potrebbe anche essere applicato al sistema di votazioni rendendolo più trasparente e privo di brogli.

Un’altra industry che potrebbe trovare giovamento nell’utilizzo della block-chain è il mondo dei media e della comunicazione.
Le tecnologie digitali hanno avuto un grande impatto sulla produzione e distribuzione dei contenuti e delle informazioni consentendo spesso la violazione della proprietà intellettuale degli stessi che spesso sono condivisi o addirittura copiati senza alcuna autorizzazione.

I campi di applicazione sono dunque molteplici e non meramente limitati alle criptovalute; la block-chain è infatti una soluzione efficace e difficilmente corruttibile che garantisce la filiera di distribuzione del bene di valore e che sta raccogliendo pareri sempre più favorevoli anche in Italia.