L’importanza della funzionalità di ricerca nelle App mobile e nei siti

By ottobre 10, 2017Design

L’avvento dell’approccio mobile-first ha segnato gli ultimi tre anni e, come già visto in un altro articolo, nel 2017 da quando gli utenti hanno cominciato a utilizzare i dispositivi mobile in modo preminente rispetto al desktop l’esperienza digitale “mobile-first” è diventata una realtà .
Per esempio, secondo una ricerca di Brightedge, il 51% dei clienti utilizza i dispositivi mobili per scoprire nuovi brand e prodotti e il 57% delle ricerche adesso viene effettuata tramite dispositivi mobili rispetto al 43% che avviene ancora via desktop.
Più i prodotti sono ricercabili, maggiore è la possibilità di riuscire a venderli migliorando il proprio business. Per questa ragione le società stanno spostando sempre di più la loro attenzione verso lo sviluppo di siti mobile responsive e di App.

Qual è una delle funzionalità più importanti in un’App e in un sito?
Sicuramente la ricerca.
Come dimostrano gli ultimi trend e ricerche, la ricerca è un’attività fondamentale specialmente per un utente che utilizza una mobile App o un sito responsive perché è lo strumento principale per trovare ciò di cui ha bisogno nel minor tempo.
Quale dovrebbe essere la caratteristica principale della ricerca? Deve facilitare l’attività dell’utente rendendola più facile e veloce.

Di seguito si possono trovare dei suggerimenti utili.

Visibile
Se all’interno della tua App o del tuo sito internet la ricerca è una funzionalità essenziale, progetta il layout in modo da renderla immediatamente visibile.
Un suggerimento potrebbe essere inserirla nel mezzo della pagina rendendola visibile senza bisogno di scorrere la schermata.
Inoltre, da un punto di vista di UX, l’utente non dovrebbe compiere alcuna azione per trovare ciò che sta cercando; quindi è meglio evitare un’icona che deve essere cliccata per far apparire il box di ricerca.

Riconoscibile
Se per ragioni di spazio non è possibile espandere la tool bar, puoi utilizzare un’icona per renderla riconoscibile, ma bisogna assicurarsi che sia adeguata, per esempio un’icona che l’utente sia in grado di identificare immediatamente con la funzione di ricerca (es. una lente di ingrandimento).

Con input e suggerimenti
Bisogna facilitare il più possibile l’attività di ricerca da parte degli utenti, un suggerimento o un tooltip nel box di ricerca potrebbe aiutarli nel capire cosa possono cercare migliorando l’interazione.

Dovrebbe essere inserita in ogni pagina
Se la funzione di ricerca è la funzionalità più importante della tua App o del tuo sito internet o se hai tanti prodotti e contenuti da far visualizzare e rendere ricercabili (es. per un sito o App di e-commerce), la tua barra di ricerca dovrebbe essere inserita in ciascuna pagina e non solo nella home. La soluzione migliore è di metterla nella stessa posizione in modo da renderla più riconoscibile.

Dovrebbe essere inserita esattamente dove si aspettano gli utenti
Anche il suo posizionamento è importante!
Secondo uno studio di A. D. Shaikh eK. Lenz, il meccanismo di ricerca all’interno di un sito dovrebbe essere posizionato nell’angolo in alto a destra (questa è stata la scelta del 17% dei partecipanti) o vicino all’angolo sinistro (13% dei partecipanti).

Dovrebbe mostrare lo stato di avanzamento della ricerca
Se non è possibile visualizzare immediatamente tutti i risultati della ricerca, sarebbe opportuno aggiungere un indicatore che misuri il suo stato di avanzamento, come per esempio una barra di caricamento per mostrare agli utenti è ancora in corso di svolgimento e dar loro un’indicazione di quanto tempo devono attendere per visualizzare i risultati.

Dovrebbe mantenere le query delle ricerche effettuate dall’utente
Sempre per facilitare la user experience nella ricerca di prodotti o contenuti nell’App o nel sito, è importante rispettare lo sforzo dell’utente fornendo le sue ricerche più recenti.

Dovrebbe evitare i “no results”
Anche se la ricerca dell’utente è stata infruttuosa, e non ha portato alcun risultato, è importante mostrare qualche alternativa, per esempio suggerendo prodotti di una categoria simile a quella ricercata.
Infatti una pagina bianca può rivelarsi un’esperienza frustrante per l’utente che può decidere anche di abbandonare del tutto la ricerca.

Scopri cosa può fare il nostro design team per i tuoi progetti!